FANDOM


Giampiero Catone

Sottosegretario di Stato del Ministero dell'Ambiente
Durata mandato 5 maggio 2011 –
16 novembre 2011
Presidente Silvio Berlusconi

Dati generali
Partito politico CCD (fino al 2001)
DCA (2005-2009)
Il Popolo della Libertà (2008-2010)
Futuro e Libertà per l'Italia (2010)
Popolo e Territorio (2011)
Titolo di studio Laurea in scienze politiche
Professione Dottore commercialista
on. Giampiero Catone
Parlamento italiano
Camera dei deputati
Luogo nascita Napoli
Data nascita 1º giugno 1956
Partito DCA (2005-2009)
PdL (2009-2010)
FLI (2010)
Popolo e Territorio (2011-2013)
Legislatura XV, XVI
Gruppo PdL (2008-2010)
FLI (2010)
Popolo e Territorio (2011-2013)
Circoscrizione XIX (Campania 1)
Incarichi parlamentari

XV legislatura

  • Segratario di Presidenza della Camera
  • Membro della Commissione per l’indirizzo e la vigilanza dei servizi radiotelevisivi
  • Membro della Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni

XVI legislatura

  • Componente della V Commissione (Bilancio, Tesoro e Programmazione)
Pagina istituzionale

[[Categoria:Template:Bio/plurale attività Template:Bio/plurale nazionalità]][[Categoria:Template:Bio/plurale attività Template:Bio/plurale nazionalità]]Template:Bio/catnatimortiCategoria:BioBot Giampiero Catone (Napoli, 1º giugno 1956) è Template:Bio/articolo[[Template:Bio/link attività|politico]]Template:Bio/eufonica [[Template:Bio/link attività|giornalista]] [[Template:Bio/link nazionalità|italiano]].

Biografia Edit

Laureato in scienze politiche presso l'Università degli Studi "Gabriele d'Annunzio" di Chieti, si iscrisse al CCD e nel 2001 diventò capo della segreteria del Ministero per le Politiche Comunitarie Rocco Buttiglione.

Nel 2005 divenne direttore responsabile del quotidiano politico La Discussione. È stato anche segretario organizzativo del movimento Democrazia Cristiana per le Autonomie. Nel 2006 venne eletto alla Camera nella lista di Forza Italia e aderì al gruppo DCA-Nuovo Psi.

Nel 2008 venne rieletto per il PdL. Successivamente promosse la trasformazione dei circoli de La Discussione in un movimento interno al Popolo delle Libertà.[1]

Il 23 settembre 2010, lasciò il gruppo del PdL per aderire a Futuro e Libertà per l'Italia.[2] Fu l'unico finiano a non firmare la sfiducia al Governo Berlusconi presentata da FLI, UDC, ApI e MpA. Il 14 dicembre 2010, decise di votare la fiducia e annunciò l'abbandono di FLI, per passare al gruppo misto.[3]

Il 5 maggio 2011 è stato nominato sottosegretario di Stato al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del Governo Berlusconi IV.[4][5]

Procedimenti giudiziari Edit

Template:C Il 9 maggio 2001, Catone venne arrestato assieme al fratello Massimo e ad altre dodici persone con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata, falso, false comunicazioni sociali e bancarotta fraudolenta pluriaggravata. Secondo l'accusa, Catone sarebbe stato coinvolto in due bancarotte fraudolente da 25 miliardi di lire ciascuna e nell'indebito ottenimento di 12 miliardi di lire di finanziamenti a fondo perduto, tramite presentazione di documentazione falsa. Il 23 febbraio 2012 è stato condannato in primo grado a otto anni di reclusione per questa vicenda.[6]

Nel 2003, venne rinviato a giudizio anche per il fallimento della Abatec, una industria che fabbricava macchine per pannolini. Le accuse rivoltegli riguardarono vari reati tributari, fra cui falso in bilancio e bancarotta fraudolenta. Catone è stato assolto con formula piena per 9 dei 12 capi d'accusa, mentre i restanti 3 sono stati dichiarati prescritti.[7]

NoteEdit

  1. Template:Cita news
  2. Template:Cita news
  3. Template:Cita news
  4. Template:Cita news
  5. Template:Cita news
  6. Template:Cita news
  7. Template:Cita news

Collegamenti esterniEdit

Template:Portale

Categoria:Deputati della XV Legislatura della Repubblica Italiana Categoria:Deputati della XVI Legislatura della Repubblica Italiana Categoria:Politici del Popolo della Libertà Categoria:Politici di Futuro e Libertà

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.