FANDOM


[[Categoria:Template:Bio/plurale attività Template:Bio/plurale nazionalità]][[Categoria:Template:Bio/plurale attività Template:Bio/plurale nazionalità]]Template:Bio/catnatimortiCategoria:BioBot Luca Romagnoli (Roma, 12 settembre 1961) è Template:Bio/articolo[[Template:Bio/link attività|politico]]Template:Bio/eufonica [[Template:Bio/link attività|docente]] [[Template:Bio/link nazionalità|italiano]], segretario nazionale del Movimento Sociale Fiamma Tricolore dal 2002.

Biografia Edit

Laureato in geografia, è ricercatore per il settore scientifico disciplinare di geografia dell'Università La Sapienza di Roma.

Giovanissimo si iscrive alla famosa sezione MSI "Prati" di via Ottaviano, 9 a Roma, diventandone un dirigente giovanile del Fronte della Gioventù. Poi aderisce al Movimento Sociale Fiamma Tricolore di Pino Rauti. La sua figura emerge nel terzo congresso nazionale della Fiamma, nel febbraio 2002, che porta alla ribalta l'esistenza di due opposte correnti. Romagnoli viene eletto segretario nazionale, mentre Rauti diviene presidente e garante dell'unità del movimento.

Nell'ottobre 2003, i militanti del partito vengono messi a conoscenza del conflitto di posizioni tra Rauti e Romagnoli e invitati ad effettuare una scelta di posizione netta tra le due componenti che non riescono più a convivere all'interno della medesima insegna. In quello stesso periodo, il Tribunale Civile di Roma accoglie un ricorso presentato da alcuni iscritti e stabilisce di invalidare l'elezione del comitato centrale adottato dall'assemblea della Fiamma nel 2000, che confermava Rauti come segretario del partito, e insieme a quello "tutti gli atti discendenti e connessi a tale congresso".

Pertanto viene messa in discussione tutta la validità degli organi del partito, segreteria e presidenza. Rauti e Romagnoli si appellano entrambi alle loro prerogative e si espellono paradossalmente a vicenda dal partito, fin quando si cerca l'intesa nell'organizzazione di un congresso straordinario per febbraio del 2004, dove la tesi di Romagnoli si presenta maggioritaria.

Pochi mesi più tardi, alle elezioni europee, la Fiamma raccoglie lo 0,7% dei voti. Romagnoli è eletto e riceve, in tutta Italia, circa 8.500 preferenze personali. Non aderisce ad alcun gruppo parlamentare europeo. Diviene membro della Commissione per i trasporti e il turismo; della Commissione per l'occupazione e gli affari sociali; della Delegazione per le relazioni con il Mercosur. Resta eurodeputato fino al 2009.

Nel 2005, per le elezioni regionali, stringe un accordo con Alternativa Sociale di Alessandra Mussolini, tuttavia senza successi, e nel 2006, per le elezioni politiche, si allea con la Casa delle Libertà, senza ottenere parlamentari nazionali.

Il 23 febbraio 2006 intervistato da Corrado Formigli per Sky TG 24 afferma " Se le camere a gas sono mai esistite? Francamente non ho nessun mezzo per poter affermare o negare " suscitando la reazione indignata del presidente del parlamento europeo Josep Borrell e del mondo ebraico.

Altri progetti Edit

Collegamenti esterni Edit

Predecessore Segretario nazionale del Movimento Sociale Fiamma Tricolore Successore
Pino Rauti 2002 - oggi

Template:EuroparlamentareItaliano

Template:Portale

Categoria:Politici del Movimento Sociale Fiamma Tricolore Categoria:Europarlamentari italiani della VI Legislatura Categoria:Personalità del neofascismo Romagnoli, Luca

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.